Spazio al coworking!

Tra i tanti cambiamenti che la pandemia ha portato uno riguarda senz’altro il lavoroa casa o in ufficio?
 
L’uomo è un animale sociale che ha bisogno di contatti e relazioni anche sul lavoro è dunque davvero impensabile che sia possibile trasferire sui canali digitali la maggior parte delle attività che implicano collaborazioni interpersonali.
 
E se l’ ufficio non verrà soppiantato in quanto luogo che crea un senso di appartenenza e dove avviene la condivisione che genera le idee, è altrettanto vero che la pandemia, con l’incremento dello smart working, ha accelerato un cambiamento che era già in atto in alcune aziende.
 

In questo cambio di ritmo e di abitudini, lavorative e dunque anche professionali e personali che ci ha imposto la pandemia, si inseriscono gli spazi coworking.

 
Dopo mesi passati a lavorare reclusi, gli spazi coworking posso diventare un’appendice domestica piacevole e organizzata dove recuperare un tempo dedicato al lavoro e a una nuova socialità.
 
Con ogni probabilità la densità dell’impiego negli uffici si ridurrà, forse in misura sostanziale, ora per esigenze legale al contenimento nella diffusione del Covid 19, in futuro per esigenze economiche e di sostenibilità ambientale, dunque gli spazi coworking potranno rappresentare anche uffici “stabili” per le aziende che desiderano snellirsi.
 

Gli spazi coworking sono luoghi in cui bellezzafunzionalità e benessere convivono.

 
E dopo mesi di isolamento poter riprendere a lavorare in un ambiente confortevole rappresenta senza dubbio uno stimolo importante per dare maggiore qualità al tempo che si dedica al lavoro.
 

Per questo motivo vi aspetto da lunedì 31 agosto al coworkig di Foyer!

 
La scelta curata dei materiali, la presenza di ampie finestre che illuminano i tavoli, la cura del dettaglio, l’accoglienza di complementi d’arredo selezionati, lo studio attento dei rivestimenti e dei colori, lo rendono un ambiente ideale per il lavoro di oggi che deve privilegiare la qualità e consentire di gestire al meglio il proprio tempo conciliando vita privata e crescita professionale.
 
Lo spazio è coperto da rete wifi ed è possibile lavorare in postazioni singole o organizzare riunioni di team o incontri con i clienti.
 
Gli arredi mobili inoltre consentono di cambiare lo spazio facilmente rendendolo adatto e sicuro sia per un lavoro individuale che di gruppo.
 
Inoltre lo spazio coworking di Foyer si propone anche per corsi e workshop con partner professionali (ceramisti, illustratori, designer, musicisti, e tanto altro) che credono a concetti come contaminazionecollaborazione e crescita.
 
D’altra parte Foyer in francese significa “ casa” e dunque anche il coworking vuole essere uno spazio aperto, un laboratorio di incontri dove poter sviluppare le proprie passioni e lasciare che la condivisione arricchisca tutti i membri della comunità.
 
Vi aspetto!
 

Fausta